Health technology assessment

L'attività dell'Hta costituisce un ponte fra ricerca e politica sanitaria, o, più precisamente, una forma di ricerca (secondaria) che utilizza e assembla in modo sistematico informazioni provenienti da ricerche originali (ricerche primarie) al fine di permettere ai policy-maker di prendere decisioni informate e condivise sull'adozione di tecnologie sanitarie.

L'Hta non riguarda genericamente la tecnologia in sé, ma l'utilizzo che della tecnologia stessa viene fatto nell'ambito preventivo (es. vaccini, screening di popolazione) diagnostico (analisi biochimiche, genetiche, di diagnostica per immagini, imaging molecolare), terapeutico, (farmaci, dispositivi biomedici, radiologia interventistica), riabilitativo e, infine, di telemedicina (es. telesorveglianza assistita).

La valutazione delle tecnologie sanitarie riguarda le modalità d'uso appropriato nella pratica clinica di tutte queste tipologie di intervento e le loro interrelazioni e, perciò, i percorsi diagnostico-terapeutici assistenziali effettivamente operati nella pratica.

In sintesi l'Hta si occupa di valutare, in una logica di appropriatezza e sostenibilità delle cure, il contributo di una tecnologia, in assoluto e in relazione ad altre tecnologie disponibili, quando calata in un percorso assistenziale. Per questo motivo è necessaria la collaborazione tecnica di ricercatori esperti di varie discipline (clinici, economisti, epidemiologi, statistici ecc.) unitamente all'intervento gestionale dei decisori.

Fonte: bozza piano sanitario nazionale 2011-2013

La rete HTA in Liguria

La Regione Liguria, con delibera 225 del 4 marzo 2011 ha avviato la rete regionale HTA al fine di realizzare e sviluppare iniziative, progetti ed interventi volti all'ottimizzazione delle attività di valutazione sistematica delle tecnologie sanitarie (HTA) nell'ambito del Servizio Sanitario Regionale.

La delibera, inoltre, approva lo schema di collaborazione con l'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali inserendo la regione Liguria nella rete HTA a livello nazionale.

In base alle linee attuative e metodologiche, approvate con la delibera, la rete regionale HTA è costituita dal gruppo di coordinamento, dalla segreteria scientifica e dai coordinatori aziendali HTA.

Il gruppo di coordinamento, costituito da un gruppo di esperti che si coordina con l'Agenzia Sanitaria Regionale, ha tra i suoi principali compiti quelli di garantire e promuovere la qualità metodologica delle attività e valutazioni di HTA; definire i programmi di attività; coordinare e monitorare le attività dei gruppi di lavoro e dei Nuclei HTA Aziendali.

I coordinatori aziendali vengono individuati in ogni azienda sanitaria e rappresentano l'interfaccia tra gruppo di coordinamento e aziende sanitarie.
La segreteria scientifica della rete HTA ha il compito principale di raccogliere e rendere fruibili nella rete informazioni relative a valutazioni HTA, sia effettuate nel sistema sanitario ligure sia a livello nazionale e internazionale.

Con successiva delibera 531 del 10 giugno 2016 ad oggettoDisposizioni relative alla rete regionale Health Technology Assessment (HTA)”, Regione Liguria ha stabilito che la Rete regionale di HTA, prevista dalla D.G.R. n. 225/2011, è l’unico riferimento  regionale per l’HTA.

La delibera, inoltre, stabilisce che:

  • le aziende, Enti ed Istituti del S.S.R. debbano stimolare ed incrementare l’utilizzo dell’HTA come strumento di governo clinico regionale, in particolare impartendo disposizioni stringenti agli uffici competenti circa l’attuazione del percorso HTA ogni qual volta vi sia un’acquisizione di una nuova tecnologia;
  • è facoltà della rete HTA richiedere alle aziende sanitarie gli atti a supporto delle decisioni e degli acquisti inerenti nuove tecnologie;
  • la procedura mini-HTA va applicata ad ogni  “nuova tecnologia” (ad esclusione dei farmaci) intendendo con tale termine ogni tecnologia potenzialmente innovativa e di prima introduzione in una specifica Azienda sanitaria, indipendentemente dai costi e va applicata anche a prescindere dalla tipologia della fonte di finanziamento delle proposte di acquisizione (fondi europei, statali, regionali, aziendali o provenienti da donazioni);
  • tutte le richieste di acquisto di nuove tecnologie inoltrate all’Agenzia Regionale Sanitaria – ARS Liguria/ Centrale Regionale Acquisti dovranno essere corredate degli esiti del corretto processo sopra descritto;
  • la Rete Regionale HTA coordinerà l’invio alla Cabina di Regia delle proposte di valutazione di tecnologie nell’ambito del Programma nazionale ai sensi del comma 552 dell’art.1 della legge 28 dicembre 2015 n. 208 (Patto di Stabilità) e dei report HTA su dispositivi medici da sottoporre alla stessa Cabina per l’eventuale emanazione di raccomandazioni nazionali, nonché ogni altro adempimento previsto dal Programma nazionale.

La rete HTA ha ricevuto mandato dall'Assessorato alla Salute, Politiche della Sicurezza dei Cittadini di individuare criteri di obsolescenza di alcune grandi apparecchiature, verificarne la distribuzione sul territorio ligure e l'adeguatezza al fabbisogno, nonché proporre eventuali azioni correttive.

La rete HTA al termine dei lavori ha prodotto quattro distinti documenti : "Criteri per l'appropriatezza allocativa di alcune apparecchiature - Volume n.1 Acceleratori Lineari (Linac)", "Criteri per l'appropriatezza allocativa di alcune apparecchiature - Volume n.2 (TC)" , "Criteri per l'appropriatezza allocativa di alcune apparecchiature - Volume n.3 Risonanze magnetiche" , "Criteri per l'appropriatezza allocativa di alcune apparecchiature - Volume n.4 Ecografi", "Criteri per l'appropriatezza allocativa di alcune apparecchiature - Volume n.5 Mammografi e VABB".

La Giunta Regionale ha quindi approvato le seguenti delibere:

  • la delibera n. 710 del 13 giugno 2014 ad oggetto "Rete Regionale Health Technology Assessment (HTA): individuazione dei criteri per una appropriata allocazione delle attrezzature di Acceleratori Lineari (Linac) e TC"
  • la delibera n. 1508 del 05 dicembre 2014 ad oggetto "Rete Regionale Health Technology Assessment (HTA): individuazione dei criteri per una appropriata allocazione delle attrezzature di Risonanze magnetiche"
  • la delibera n. 328 del 20 marzo 2015 ad oggetto "Rete Regionale Health Technology Assessment (HTA): individuazione dei criteri per una appropriata allocazione degli Ecografi"
  • la delibera n. 1300 del 27 novembre 2015 ad oggetto "Rete Regionale Health Technology Assessment (HTA): individuazione dei criteri per una appropriata allocazione di Mammografi e VABB".
  • la delibera n. 136 del 24 febbraio 2017 ad oggetto "Rete Regionale Health Technology Assessment (HTA): individuazione dei criteri per una appropriata allocazione di Angiografi".

La citata delibera 531 del 10 giugno 2016 ha inoltre stabilito che i criteri di obsolescenza ed appropriatezza allocativa definiti per le grandi apparecchiature, secondo le suddette deliberazioni, devono essere presi in considerazione dalle Aziende Sanitarie oltre che per le proprie acquisizioni, anche in occasione di sottoscrizione di eventuali contratti con soggetti erogatori privati, ancorché autorizzati, allo scopo di adeguare l’offerta al fabbisogno.

FORMAZIONE HTA

A partire dal 23 gennaio 2020 e fino al 19 gennaio 2021, il Centro sull'Economia e il Management in Sanità e nel Sociale della LIUC Business School organizza il "Corso di Alta Formazione per l'Health Technology Assessment - CoPHTA VIII".

Il corso vuole fornire ai discenti strumenti operativi pratici e di veloce applicazione, al fine di aggiornare le conoscenze e omogeneizzare le prassi in tema di valutazione multidimensionale, così da garantire un confronto e un dialogo circa le differenti prassi delle regioni italiane.

Il corso si svolgerà presso la sede ANAOO Assomed Via Scarlatti 27 - Milano.

L'iscrizione può essere effettuata online al seguente indirizzo: http://w3.liuc.it/iscrizioni/f.php?f=489.

Tutte le informazioni sul corso sono disponibili sul sito della LIUC Business School.

icon Brochure Corso di Alta Formazione per l'Health Technology Assessment - CoPHTA VIII (498.51 kB)
 

Per approfondire

Normativa