International board

A supporto dell’introduzione del sistema di valutazione della performance in Liguria è stato costituito un comitato di esperti nazionali e internazionali, formato dai seguenti professionisti:

  • Ignazio Marino, Senatore della Repubblica, professore universitario e chirurgo specializzato in trapianti d’organo e nominato recentemente presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sull’efficacia ed efficienza del sistema sanitario nazionale
  • Richard Gwyn Bevan, Professor of Management Science, London School of Economics & Political Science NHS
  • Adalstein Brown, Assistant Deputy Minister, Health System Strategy Division, Toronto
  • Gregorio Gomez Soriano, Director de Asistencia Sanitaria de Zona, Valencia
  • Thomas Nasca, Presidente del Collegio dei Medici di Chicago.

Il comitato si è riunito per la prima volta a Genova il 9 e 10 ottobre 2008 e in tale occasione le parti coinvolte hanno discusso il primo pacchetto di 95 indicatori sanitari, destinato ad essere utilizzato – come sistema unico di valutazione - da tutte le dieci aziende liguri. Gli indicatori validati dagli esperti del comitato vanno dall'efficienza dell'attività di ricovero all'appropriatezza della qualità clinica, dal numero di ricoveri in un anno per singolo paziente alla velocità delle operazioni di fratture, dal numero dei diabetici ricoverati alla percentuale di parti cesarei, dall'appropriatezza prescrittiva del territorio e dal numero di giorni di degenza media, indice della complessità del ricovero, fino alla qualità percepita da parte del cittadino.

Il modello di valutazione è stato implementato nelle aziende liguri a partire dal 1° novembre 2008. A giugno del 2009 l’Agenzia Regionale Sanitaria ha completato il calcolo del set di indicatori e iniziato l’elaborazione del primo Report con i dati raccolti, report che sarà reso pubblico in autunno per informare i cittadini sull’andamento della sanità ligure.
Questo sistema non intende essere uno metodo punitivo bensì uno strumento di monitoraggio dell’adeguatezza delle strutture, delle tecnologie impiegate e della performance degli operatori sanitari.

Per approfondire