Educazione continua in medicina

Affinché la formazione possa estrinsecare il proprio potenziale positivo al servizio del sistema sanitario regionale è necessario che si sviluppi secondo percorsi programmati e finalizzati al raggiungimento di obiettivi formativi coerenti con le priorità, le innovazioni, le strategie del sistema sanitario e con lo sviluppo professionale individuale.

La formazione ECM regionale, iniziata nell’ultimo trimestre 2006, ha concluso la sua fase sperimentale nel 2011. In questa prima fase sono stati accreditati 17 Provider di cui 9 sono Aziende Sanitarie. Per l’anno in corso sono stati accreditati, al luglio 2012, n. 660 eventi formativi

L’organizzazione dell’ECM regionale si è dotata del Sistema informativo di gestione dell'accreditamento e monitoraggio della formazione continua in medicina: con tale metodologia l’ARS accredita le proposte di percorsi formativi inserite nel Sistema dai Provider accreditati nell’attuale fase sperimentale ed effettua un costante monitoraggio del rispetto delle regole che i Provider devono seguire, della qualità delle offerte formative e dell’aderenza delle stesse alle indicazioni nazionali e regionali.

Il recente Accordo Stato – Regioni del 19 aprile 2012: “Il nuovo sistema di Educazione Continua in Medicina – Linee guida per i Manuali di accreditamento dei Provider, albo nazionale dei Provider, crediti formativi triennio 2011-2012, federazioni, ordini, collegi, associazioni professionali, sistema di verifiche, controlli e monitoraggio della qualità, liberi professionisti” orienta fortemente i sistemi regionali al passaggio dall’accreditamento dei singoli eventi all’accreditamento dei Provider: provvisorio e standard, dettando regole precise per traguardare gli obiettivi descritti.

Pertanto anche la Liguria deve passare dalla fase propedeutica a quella provvisoria e quindi standard dell’accreditamento dei Provider, prevedendo l’apertura anche ad altri provider privati.

Per fare ciò l’ARS ricostituisce, ridefinendone i componenti, il ruolo, i compiti e le modalità di integrazione:

  1. Consulta Regionale ECM
  2. Commissione Regionale ECM
  3. Osservatorio ECM
  4. Comitato di Garanzia.

Tappe essenziali della formazione continua su cui questo piano vuole maggiormente porre l’attenzione sono:

  • L’analisi del fabbisogno formativo
  • La valutazione della formazione
  • L’organizzazione della formazione all’interno delle aziende sanitarie
  • L’accreditamento - provvisorio e standard - dei Provider

Per realizzarle occorre:

  • Definire delle linee guida per l’analisi del fabbisogno formativo e creare degli strumenti, a disposizione delle aziende, per realizzarla
  • Inserire, nel processo formativo, la fondamentale componente riguardante la valutazione dell’impatto cominciando da una sperimentazione di valutazione da realizzarsi in tutte le aziende liguri
  • Definire un’organizzazione della formazione aziendale che veda la nomina di referenti della formazione a livello aziendale (rappresentanti di dipartimenti e professioni).

Per approfondire

Documenti