Fase 2: Alisa e Università di Genova insieme per supportare l'attività di contact-tracing e sorveglianza epidemiologica

Sono cinque i medici in formazione specialistica presso la scuola di Igiene e Medicina preventiva diretta dal professor Giancarlo Icardi coinvolti nelle attività di contact-tracing e sorveglianza epidemiologica.

Si consolida infatti la forte collaborazione tra l'Università di Genova e Alisa che ha permesso di potenziare l'attività di coordinamento e supporto ai Dipartimenti di prevenzione delle Asl.

Si tratta del primo importante step di un processo che prevede l'ulteriore coinvolgimento di risorse umane dedicate al potenziamento di tale attività: "Ringrazio l'Università di Genova per averci permesso, ancora una volta, di avviare questa preziosa collaborazione - commenta Sonia Viale, vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria. Auguro ai nostri giovani medici buon lavoro per lo svolgimento di un'attività, quella di monitoraggio e sorveglianza epidemiologica, di fondamentale importanza per la permanenza della Liguria nella fase 2".

Matteo Astengo, Irene Schenone, Filippo Ansaldi, Federico Grammatico, Walter Locatelli, Sara Schenone, Ida Giorgia Iavarone, Francesca Marchini

Nella foto da sinistra: Matteo Astengo, Irene Schenone, Filippo Ansaldi, Federico Grammatico, Walter Locatelli, Sara Schenone, Ida Giorgia Iavarone, Francesca Marchini


ALTRE COMUNICAZIONI SULL'EMERGENZA CORONAVIRUS