Cosa fare in base al livello di rischio

Le ondate di calore sono condizioni di temperature molto elevate per più giorni consecutivi, spesso associate a tassi elevati di umidità, forte irraggiamento solare e assenza di ventilazione.

E' importante, come abitudine, consultare il bollettino meteo su www.salute.gov.it, selezionando la città di Genova, per conoscere il livello di rischio della giornata o del periodo:

Livello 0 - colore verde

Cosa indica: condizioni meteorologiche che non comportano un rischio per la salute della popolazione.

All'inizio della stagione estiva è comunque importante prepararsi all'arrivo del caldo seguendo alcuni semplici consigli.

  • Consultare ogni giorno il Bollettino di Genova
  • Migliorare il microclima della casa e dell’ambiente di lavoro attraverso la schermatura delle finestre, tenendole chiuse durante il giorno ed aperte durante la notte e il primo mattino
  • Utilizzare se possibile un condizionatore d’aria mantenendo la temperatura entro i 25 gradi
  • Alimentarsi con pasti leggeri evitando i cibi troppo conditi, elaborati, piccanti e consumando molta frutta, verdura fresca e pesce
  • Conservare correttamente gli alimenti deperibili (carne, latticini) per evitare lo sviluppo di germi che possono essere causa di patologie gastroenteriche
  • Vestirsi con abiti chiari, comodi e leggeri meglio se di cotone o lino e utilizzare un cappello ed occhiali da sole.

Livello 1 - colore giallo

Cosa indica: condizioni meteorologiche che possono precedere il verificarsi di un’ondata di calore. Questo livello non richiede azioni immediate ma indica che nei giorni successivi è probabile che possano verificarsi condizioni di rischio per la salute.

Come mi devo preparare?

  • Consultare ogni giorno il Bollettino di Genova
  • Se mi metto in viaggio scegliere le ore più fresche ed informarsi sulla previsione del rischio di ondate di calore del luogo di destinazione del viaggio
  • Pianificare le scorte di acqua, cibo e medicine
  • Identificare la stanza più fresca della casa e lì trascorrere le ore più calde della giornata
  • Informarsi sulla presenza nel proprio quartiere di locali pubblici climatizzati dove andare a trascorrere alcune ore (es: centri anziani ; centri commerciali etc)
  • Fare attenzione a vicini o parenti che sono anziani e vivono soli accertandosi che abbiano scorte di acqua cibo medicine , aiutandoli nel caso ad approvvigionarsene ed eventualmente segnalandoli ai servizi socio-sanitari se si ritiene necessario un intervento

Livello 2 - colore arancione

Cosa indica: condizioni meteorologiche che possono rappresentare un rischio per la salute soprattutto per chi è maggiormente a rischio: neonati e bambini,anziani e soggetti affetti da patologie croniche, ad es. malattie respiratorie, demenza, diabete, insufficienza renale, malattie cardiocircolatorie o cerebrovascolari (ictus), malattie psichiatriche, persone con ridotta mobilità e/o non autosufficienti, persone che assumono regolarmente farmaci, persone che fanno uso di alcol e droghe, persone, anche giovani, che fanno esercizio fisico o svolgono un lavoro intenso all'aria aperta. 

Cosa devo fare? 

  • Consultare ogni giorno il Bollettino di Genova
  • Evitare l’esposizione diretta al sole e di uscire di casa nelle ore più calde, in particolare tra le 11 e le 18
  • Evitare le zone della città più trafficate e cementificate dove si registrano le temperature più alte ed i maggiori livelli di sostanze inquinanti ed ozono
  • Utilizzare correttamente il condizionatore se c’è mentre se c’è un ventilatore non indirizzarlo direttamente sulla persona e non utilizzarlo se la temperatura del locale supera i 32°C in quanto non efficace e può aumentare il rischio di disidratazione.
  • Evitare l’attività fisica intensa negli orari più caldi della giornata, in particolare tra le 11 e le 18
  • Trascorrere le ore più calde della giornata nella stanza più fresca della giornata e rinfrescarsi bagnandosi con acqua tiepida o fresca.
  • Trascorrere alcune ore in un locale pubblico climatizzato soprattutto nelle ore più calde.
  • Indossare indumenti chiari leggeri e comodi in fibre naturali (cotone, lino) e se all'esterno proteggere la testa con un cappello leggero ed indossare occhiali da sole.
  • Proteggere se all'esterno la pelle con l’uso di creme solari ad alto fattore protettivo.
  • Bere liquidi, almeno 2 litri al giorno (acqua o bevande non zuccherate/gassate). Evitare le bevande fredde o alcooliche.
  • Alimentarsi con piccoli e ripetuti pasti leggeri evitando i cibi troppo conditi, elaborati, piccanti e consumando molta frutta e verdura fresche, pesce.
  • Per chi fa uso di farmaci conservarli correttamente lontano da fonti di calore e non sospendere autonomamente le terapia in corso ma consultare il proprio medico curante per eventuali adeguamenti della terapia.

Livello 3 - colore rosso

Cosa indica: condizione di emergenza ovvero l'ondata di calore con possibili effetti negativi sulla salute delle persone non solo a rischio come gli anziani, i neonati o i bambini piccoli o le persone affette da malattie croniche ma anche delle persone sane ed attive. 

Tanto più l’ondata di calore sarà prolungata quanto maggiori saranno gli effetti negativi sulla salute. 

Anche in questo caso valgono i consigli forniti in precedenza.